TERAPIA AD ULTRASUONI

Gli ultrasuoni sono, essenzialmente vibrazioni acustiche che l’orecchio umano non è in grado di percepire e che vengono ottenuti in maniera artificiale utilizzando la proprietà di cristalli minerali che subiscono l’azione di un campo di corrente alternata. L’irradiazione di questi ultrasuoni originati artificialmente produce un micro-massaggio di grande intensità che interviene sui tessuti in profondità. Come conseguenza alla vibrazione le strutture intercellulari e cellulari si urtano generando calore e producendo anche un effetto termico che causa l’aumento della permeabilità della membrana delle cellule, che agevola dunque l’ingresso di sostanze nutrienti e al tempo stesso l’eliminazione delle scorie


UN ESEMPIO PRATICO
TECNICHE DI APPLICAZIONE
LE INDICAZIONI TERAPEUTICHE
LE CONTROINDICAZIONI

Condividi
Terapia ad ultrasuoni
Terapia ad ultrasuoni

UN ESEMPIO PRATICO


Nel corpo le onde penetrano in maniera inversamente proporzionale rispetto alla frequenza quindi se ad esempio utilizziamo degli ultrasuoni ad una frequenza di 3 MHz, si raggiungerà una profondità di 1cm mentre con degli ultrasuoni a 1 MHz si raggiungerà una profondità di 3cm. La terapia con ultrasuoni permette di rilassare muscoli contratti e ha un effetto antalgico; importante, inoltre, l’effetto trofico e l’azione fibrotica.

TECNICHE DI APPLICAZIONE


Le tecniche di applicazione della terapia ad ultrasuoni sono principalmente due: a immersione o per contatto.
Si ricorre al primo caso nel momento in cui le zone che devono essere trattate si rivelano molto dolenti oppure troppo piccole: l’organo colpito dalla patologia viene immerso in acqua a una temperatura di trentasette gradi.
La tecnica per contatto, invece, prevede l’utilizzo di elettrodi, mobili o fissi, che entrano in contatto con la cute, separati – in caso di necessità – da un gel).
Per tecnica a contatto i le sedute durano da un minimo di cinque a un massimo di dieci minuti, mentre per la tecnica ad immersione ogni seduta richiede al massimo quindici minuti (evitando che la temperatura dell’acqua si abbassi: in quel caso, l’efficacia della terapia si riduce).

Terapia ad ultrasuoni
Terapia ad ultrasuoni

LE INDICAZIONI TERAPEUTICHE

  • capsuliti, epicondiliti
  • tendiniti, borsiti
  • infiammazioni articolari
  • artrosi
  • ematomi organizzati
  • periartriti di omero e scapola (anche con calcificazioni)
  • morbo di Dupuvtren, nevriti
  • sciatalgie
  • colpo di frusta
  • tessuti cicatriziali
  • flogosi e calcificazioni periarticolari, soprattutto nella prima fase

LE CONTROINDICAZIONI


Le controindicazioni all’utilizzo della terapia ad aultrasuoni valgono specialmente per vene varicose, protesi articolari, osteoporosi con turnover alto, tessuti neoplastici, tromboflebiti e gravidanze, oltre a presenze di frammenti di natura metallica.
L’applicazione delle terapie ad ultrasuoni sul corpo non risulta dolorosa e tantomeno invasiva.
L’efficacia reale, in presenza di patologie ossee, muscolari o tendinee o di ematomi, infiammazioni e fratture, dipende da diversi fattori, che non sempre possono essere quantificati.
In altre parole, più che risultati di guarigione sicuri, è verosimile aspettarsi, dalla fisioterapia con ultrasuoni, notevoli riduzioni del dolore.
Per poter ottenere risultati definitivi, tuttavia, in alcuni casi è bene affiancare alle onda ad alta frequenza altre terapie.
La terapia ad ultrasuoni aiutano il fisioterapista a risolvere diversi disturbi in maniera semplice e rapida.

CHE SERVIZIO STAI CERCANDO?

Inizia a scrivere le prime due lettere del servizio che stai cercando... ti verranno suggeriti tutti i servizi inerenti.

TUTTI I SERVIZI DEL CENTRO POLISPECIALISTICO

CURE DENTALI

Con sede a Ceto il Centro Medico San Giorgio rappresenta un polo d’eccellenza nel settore delle cure dentali.

RIABILITAZIONE

Offriamo servizio di riabilitazione per permettere ai nostri pazienti di soddisfare le loro esigenze di recupero delle abilità funzionali e motorie.

CHIAMA

San Giorgio Medical Service Srl - PIVA 08194240969 | Credits